Bancaria n. 5/2022


Mensile dell'Associazione Bancaria Italiana

Editore
Bancaria Editrice
Anno
2022
Disponibilità
Disponibile
Richiedi informazioni

CONTRIBUTI - Banche e finanza sostenibile: per un business model Esg-oriented / Banks and sustainable finance: towards a Esg-oriented business model
Il connubio tra business bancario e finanza sostenibile rappresenta, per le banche, una sfida multipla, che intercetta le dimensioni strategica, gestionale e operativa. L'urgenza di valorizzare la finanza sostenibile come leva di creazione di valore, piuttosto che come ulteriore elemento di adempimento normativo, impone di ripensare l'approccio alla sostenibilità ambientale e sociale delle banche partendo dalla business idea. In tale prospettiva, l'articolo propone un prototipo di business model orientato alla sostenibilità utile agli intermediari bancari per disegnare una propria e distintiva strategia di sostenibilità; il modello è basato su un framework di variabili distintive di una banca sostenibile in purezza, che invita a un approccio olistico alla sostenibilità.

The combination of banking business and sustainable finance represents, for banks, a multiple challenge, which intercepts the strategic, managerial and operational dimensions. The urgent need to enhance sustainable finance as a leverage for value creation, rather than as an additional element of regulatory compliance, requires rethinking the approach to environmental and social sustainability of banks starting from the business idea. In this perspective, this article proposes a prototype Esg-oriented business model useful for banking intermediaries to design their own and distinctive sustainability strategy; the model is based on a framework of distinctive variables of a pure sustainable bank, which calls for a holistic approach to sustainability.
CONTRIBUTI - La tassonomia europea e il finanziamento della transizione ambientale / The European taxonomy and the financing of the environmental transition
La tassonomia delle attività economiche sostenibili ha un ruolo cardine nelle iniziative avviate nell'ambito del Piano di azione europeo del 2018. Soprattutto se estesa anche alle attività che arrecano danni significativi agli obiettivi ambientali e a quelle a basso impatto ambientale, secondo le raccomandazioni recentemente espresse dalla Piattaforma sulla Finanza Sostenibile, essa può fungere da pilastro della finanza sostenibile nell'Unione europea, principale punto di riferimento per scelte industriali e finanziarie scevre da fraintendimenti binari e rischi di greenwashing, idonee a metter fine a prestazioni ambientali dannose e a promuovere la transizione verso performance più soddisfacenti, fino a quelle pienamente sostenibili.

The taxonomy of sustainable economic activities plays a pivotal role in the initiatives launched under the 2018 European Action Plan. Especially if extended to economic activities causing significant harm to environmental objectives and to those with low environmental impact, according to the recommendations recently issued by the Platform on Sustainable Finance, the system of classification can act as the main pillar of sustainable finance in the European Union, the main reference point for industrial and financial choices free from binary misunderstandings and risks of greenwashing, capable of putting an end to harmful environmental performances and promoting the transition to more satisfactory results, to those that are fully sustainable.
FORUM - La disciplina del rischio di tasso del portafoglio bancario: evoluzione e impatti sulle prassi / The prudential regulation of interest rate risk in the banking book: evolution and impacts on bank risk management practices
La disciplina prudenziale del rischio di tasso di interesse del portafoglio bancario attraversa una fase di significativa evoluzione. Lo studio esamina l'introduzione di sei nuovi scenari di shock dei tassi di interesse, l'adozione, a seguito dell'applicazione di scenari di ribasso, di un tasso minimo post-shock negativo e crescente in funzione della scadenza, e la previsione di un nuovo criterio di trasmissione dello shock di tasso al valore economico della banca. Alla luce dei risultati riferiti a un campione di banche italiane di medio-piccola dimensione, osservate nel periodo 2006-2020, le nuove regole si dimostrano maggiormente prudenziali e caratterizzate da una migliore capacità di anticipare l'evoluzione della effettiva esposizione della banca.

The regulation of interest rate risk in the banking book has been going through a relevant evolution. The study examines the introduction of six new interest rate shock scenarios, the adoption of a minimum post-shock interest rate, which is negative and increasing with the maturity, in the case of downward scenarios, and the provision of a new transmission criterion of the interest rates shock to the bank economic value. Based on the results referred to a sample of less significant Italian banks, observed in the period 2006-2020, the new rules prove to be more prudential and better suited to anticipate the evolution of a bank's actual exposure.
FISCO E TRIBUTI - La tassazione dei dividendi: novità, chiarimenti e opportunità / Taxation of dividends in Italy: news, clarifications and opportunities
La tassazione di dividendi in Italia ha subito varie modifiche, in particolare per quanto riguarda la parificazione del trattamento fiscale, per le persone fisiche non imprenditori, dei proventi derivanti dalle partecipazioni qualificate con quelli delle partecipazioni non qualificate e la definizione di un apposito regime transitorio che interessa gli utili prodotti fino all'esercizio in corso al 31 dicembre 2017. Particolare rilievo assume il periodo di imposta 2022, ultimo anno in cui è possibile beneficiare di tale regime. Un sintetico quadro della disciplina oggi vigente è opportuno per dare conto di tutte le rilevanti novità introdotte negli ultimi tempi.

The taxation of dividends in Italy has undergone various changes, in particular with regard to the equalization of the tax treatment, for non-entrepreneurial natural persons, of the proceeds deriving from qualifying holdings with those of non-qualified shareholdings and the definition of a specific transitional regime that affects the profits produced up to the end of 2017. Of particular importance is the 2022 tax period, the last year in which it is possible to benefit from this scheme. A brief overview of the discipline in force today is appropriate to give an account of all the important innovations introduced in recent times.
TEMI LEGALI - Cripto-attività e contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo / Crypto-assets and combating money laundering and terrorist financing
Le cripto-attività possono essere utilizzate anche per scopi illeciti e, in particolare, a fini di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo. Al fine di contrastare il fenomeno, il legislatore europeo ha esteso alle cripto-attività l'ambito di applicazione delle norme antiriciclaggio. Recependo la nuova disciplina europea antiriciclaggio, il legislatore italiano ha introdotto una riserva di attività non prevista dalle direttive europee, assoggettando tutti i prestatori di servizi per valute virtuali a un obbligo di iscrizione in una sezione speciale del Registro dei cambiavalute tenuto dall'Oam. La nuova disciplina italiana dovrà essere adeguata a seguito dell'approvazione del regolamento MiCa – che prevede un diverso regime autorizzativo dei prestatori di servizi per cripto-attività – e dei regolamenti in materia di antiriciclaggio proposti dalla Commissione nel luglio 2021 nell'ambito del Pacchetto Antiriciclaggio. Tutte queste norme si applicheranno esclusivamente ai prestatori di servizi per cripto-attività (e principalmente a exchange e custodian) e non ai privati che eseguiranno operazioni su cripto-attività peer-to-peer su reti totalmente decentralizzate. In questo caso, la prevenzione e la repressione di fenomeni criminosi richiederà l'ausilio di strumenti tecnici, quali la disciplina della blockchain forense.

Crypto-assets can also be used for illicit purposes and, in particular, for money laundering and terrorist financing. In order to combat this phenomenon, the European legislator has extended the scope of anti-money laundering provisions to crypto-assets. When transposing the new European Aml rules, the Italian legislator has introduced a restriction of activity not provided for by the European directives and imposed on all virtual currency service providers an obligation to register in a special section of the Register of moneychangers kept by the Italian Body of Financial Agents and Credit Brokers (Oam). The new Italian regulations will have to be amended following the approval of the MiCa regulation – which provides for a different licensing regime for crypto-asset service providers – and the anti-money laundering regulations proposed by the Commission in July 2021 as part of the Aml package. All these regulations will only apply to crypto-asset service providers (and mainly to exchanges and custodians) and not to private individuals performing peer-to-peer crypto-asset transactions on fully decentralised networks. In this case, the prevention and combating of criminal phenomena will require the aid of technical tools, such as blockchain forensics.
SISTEMI GESTIONALI E RISCHI - Machine learning per il rischio di credito: quale ruolo nei modelli regolamentari / Machine learning for credit risk: what role in regulatory models?
L'uso del machine learning per l'analisi del rischio di credito ha suscitato un vivace dibattito. Tale etichetta racchiude tecniche estremamente diverse, che non dovrebbero essere trattate allo stesso modo: gli approcci più consolidati e maturi garantiscono infatti un'elevata trasparenza e bassi rischi di eccessivo adattamento (overfitting). Questi modelli possono essere utilizzati per finalità di calcolo del capitale regolamentare, ma rispondono anche a finalità più ampie: ridurre i costi, accorciare i tempi di risposta, rafforzare il monitoraggio, migliorare i canali distributivi e rafforzare le relazioni con i clienti. Scoraggiarne l'uso può porre le banche in condizione di svantaggio rispetto agli operatori innovativi, a tutto detrimento della reale efficacia della vigilanza.

The use of machine learning (Ml) for credit risk analysis has sparked a lively debate. Ml refers to a set of heterogeneous techniques, and one should not treat them all in the same way, since the most consolidated and stable approaches guarantee a high level of transparency and a low risk of overfitting. They can be used for regulatory capital calculation purposes, but may also serve broader purposes: reducing costs, shortening response times, strengthening credit monitoring, improving distribution channels and cementing customer relationships. Discouraging their use can put banks at a disadvantage vis à vis their most innovative competitors, making supervision less effective.
CREDITO E IMPRESE - Banche e cambiamento climatico: alcune indicazioni dai bilanci delle grandi banche europee / Banking system and climate change: hints from the Eu large banks financial statements
La transizione verso un'economia verde si profila come la più importante trasformazione economica mondiale dei prossimi decenni e richiederà un ampio flusso di finanziamenti. Per questo, è decisivo che il sistema finanziario, e in particolare le banche, siano pienamente ingaggiati negli obiettivi della transizione. L'Unione europea ha messo in campo un nutrito gruppo di iniziative legislative che hanno, tra l'altro, l'obiettivo di strutturare le informazioni concernenti i temi del cambiamento climatico fornite dalle imprese al mercato e a tutti gli stakeholder. In questo lavoro, dopo aver percorso le iniziative europee, analizziamo le informazioni, quantitative e qualitative, fornite dai primi 10 gruppi bancari dell'Ue, per verificare la profondità e la comparabilità della documentazione fornita. Emerge un progressivo ampliamento di tali informazioni che risultano, tuttavia, ancora troppo eterogenee, mostrando la necessità di indicazioni più chiare da parte dei regolatori, sulla scia del green asset ratio proposto dall'Eba. Sotto il profilo quantitativo, si nota un graduale riposizionamento degli attivi delle banche verso i finanziamenti green, seppure con traiettorie differenti; la direzione è dunque quella giusta, ma è ancora difficile dire se la velocità del cambiamento rispetta le necessità della transizione.

The green transition will be the most important global economic transformation of the coming decades and will require a large flow of funding. For this, it is crucial that the financial system, and in particular the banks, are fully engaged in the objectives of the transition. The European Union has put in place a large group of legislative initiatives aiming, among other things, at structuring the information concerning the issues of climate change provided by companies to the market and to all stakeholders. In this work, we discuss these initiatives also analyzing the quantitative and qualitative data provided by the top 10 Eu banking groups, to verify the depth and comparability of the information provided. A progressive expansion of this information emerges, although they are still too heterogeneous, showing the need for clearer indications from the regulators, in the wake of the green asset ratio proposed by the Eba. On the quantitative side, we observe a gradual repositioning of banks' assets towards green assets, even if with different choices; the direction is therefore the right one, but it is difficult to say, for now, whether the speed of change is sufficient for the needs of the transition.
FINANZA E RISPARMIO - Le foreste come asset class: vantaggi, limiti e rischi / Investing in forest assets: opportunities and risks
L'investimento nella classe di attività forestale è relativamente nuovo per l'Europa, ma da lungo tempo è presente nelle scelte di portafoglio degli investitori istituzionali statunitensi, permettendo loro di beneficiare dei trend macroeconomici e socio-demografici, nonché della bassa correlazione con altre classi di attività, tradizionali o alternative. L'articolo pone in luce tali aspetti, evidenziando le variabili che influiscono positivamente e negativamente sul rendimento, oltre ai limiti e ai fattori di rischio che caratterizzano gli investimenti forestali.

Investing in the forest asset class is relatively new to Europe, but it has long been present in the portfolio choices of Us institutional investors, allowing them to benefit from macroeconomic and socio-demographic trends, as well as from the low correlation with other asset classes, either traditional or alternative ones. This article focuses on these aspects, highlighting the variables that positively and negatively affect the yield, as well as limits and risk factors that characterize forest investments.