Business Angels e Informal Venture Capital in Italia


Caratteristiche, strategie e processi gestionali

 

Curatori: Vincenzo Capizzi, Renato Giovannini

Editore
Bancaria Editrice
Anno
2010
Pagine
108
ISBN
978-88-449-0810-2
Disponibilità
Disponibile
Prezzo Copertina € 20,00
IVA assolta dall'editore

I Business Angels sono investitori che operano in quel settore specifico del Venture Capital denominato Informal Venture Capital. La loro particolarità consiste nell'investire capitali propri nel capitale di rischio delle aziende in fase di seed o di start-up, fornendo così le risorse per finanziare progetti di portata medio-piccola e andando a coprire il funding gap che altrimenti si creerebbe tra la fondazione dell'impresa e l'eventuale finanziamento da parte dei Venture Capitalist.
Negli anni il mercato internazionale dell'Informal Venture Capital si è evoluto al punto da giustificare, sulla scia del modello americano, la creazione di Network che raccolgono questo tipo di investitori; inoltre, si sono fatte più frequenti le opportunità di collaborazione tra Business Angels e Venture Capitalist, tradizionalmente operanti in contesti separati. Anche in Italia, dalla fine degli anni Novanta, i Business Angels hanno in IBAN il loro Network di riferimento ed è proprio da questa esperienza che nasce il volume,  del quale viene presentata l'analisi dei dati raccolti tramite un'indagine di mercato che ha coinvolto 140 Business Angels italiani.
Nonostante la difficoltà di reperire i dati delle operazioni effettuate e di quantificarne il valore, per la prima volta le informazioni raccolte consentono di dare una dimensione al fenomeno dell'Angel Investing italiano permettendo, inoltre, di individuare un trend di comportamento in tali investitori e di focalizzarne le caratteristiche principali.

Presentazione
1. I Venture Capitalist e l'Investment Banking
Premessa
1.1 Il Merchant Banking
1.2 I Venture Capitalist
1.3 Le teorie sottostanti al mercato del Venture Capital
1.3.1 La teoria dell'intermediazione nei mercati caratterizzati da asimmetrie informative
1.3.2 La teoria delle scelte di finanziamento
1.3.3 La teoria del razionamento del credito
1.4 La struttura del Venture Capital
1.5 La struttura dei fondi mobiliari chiusi di diritto italiano
1.6 Gli investimenti dei Venture Capitalist e il loro ruolo nella crescita economica
2. I Business Angels e l'Informal Venture Capital 19
Premessa
2.1 Il ruolo dell'Informal Venture Capital
2.2 Uno sguardo nell'universo dell'Informal Venture Capital
2.3 I Business Angels e l'Informal Venture Capital
2.4 I differenti tipi di Business Angels secondo l'esperienza italiana
2.5 I sindacati di Angels e Co-investimenti con istituzioni pubbliche
2.5.1 Sindacati di Angels
2.5.2 Co-investimenti fra Angels e istituzioni pubbliche
2.6 Modelli di cooperazione
2.6.1 Cooperazione attraverso la collaborazione fra associazioni di Venture Capitalist e Network di Business Angels
2.6.2 Piattaforme on line
2.6.3 L'importanza dei Network
2.6.4 Investimenti sequenziali: la chiusura del funding gap
2.6.5 Co-investimenti
2.6.6 I fondi seed italiani
3. I Business Angels Network (BAN), i BAN tematici e i Club di Business Angels
Premessa
3.1 L'importanza dei Network per lo sviluppo dei Business Angels
3.2 L'efficienza del mercato dell'Informal Venture Capital e la nascita dei Network
3.3 I Network in Italia
3.3.1 IBAN
3.3.2 EBAN e lo sviluppo dei BAN europei
3.4 La normativa fiscale italiana in material di Angel Investments: il d.l. 112/2008
4. I Business Angels in Italia: analisi del mercato dell'Informal Venture Capital
Premessa
4.1 Metodologia
4.2 Analisi del mercato dell'Informal Venture Capital in Italia
4.2.1 Analisi dei dati
4.2.2 Analisi dei dati italiani e confronto con la letteratura internazionale
5. Conclusioni
Appendice A. Questionario della Survey 2008
Appendice B. Classificazione dei Business Angels secondo la letteratura internazionale
Bibliografia



Ti potrebbe interessare anche