Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro 19 dicembre 2019


Per i quadri direttivi e per il personale delle aree professionali dipendenti dalle imprese creditizie, finanziarie e strumentali - Testo coordinato

Autore: ABI

Editore
Bancaria Editrice
Anno
2022
Pagine
256
ISBN
978-88-449-1276-5
Disponibilità
In uscita
Richiedi informazioni

Il confronto sul rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro, conclusosi prima dell’evento pandemico, si è sviluppato in un contesto caratterizzato dal permanere di una politica monetaria espansiva con effetti sui tassi di interesse, da continui interventi regolamentari, dalla variazione dello scenario congiunturale sia a livello Paese che all’estero, con una elevata incertezza della politica internazionale.

Inoltre, la stessa fase si è caratterizzata per l’economia nazionale con indici dei consumi e investimenti che, seppur in netta ripresa, non hanno ancora raggiunto i livelli pre-crisi.

In tale situazione assume ancor maggior rilievo il ruolo delle imprese di credito e finanziarie nel favorire la crescita e lo sviluppo del Paese attraverso la tutela del risparmio e il sostegno all’economia delle famiglie, delle imprese e dei territori.

In questa prospettiva assume rilievo anche il rafforzamento della competitività delle imprese bancarie e finanziarie in uno scenario connotato dal rapido diffondersi di nuove tecnologie e della digitalizzazione, che, da una parte, apre il mercato a nuovi operatori e, dall’altra, comporta una rapida evoluzione nei comportamenti della clientela, con una conseguente differenziazione nei modelli di business.

È condivisa la consapevolezza che il contratto collettivo nazionale di lavoro possa fornire a tutti gli operatori un quadro di regole omogeneo e la disponibilità degli strumenti per affrontare le sfide competitive secondo il proprio approccio al mercato.

Si è quindi sviluppata una riflessione comune tra le Parti – sulla base della piattaforma per il rinnovo del contratto nazionale presentata dalle Organizzazioni sindacali – sulla valorizzazione delle persone e delle loro professionalità, interessate da importanti cambiamenti, per definire un nuovo contratto che – da una parte – sappia parlare alle nuove generazioni e attrarre le nuove competenze, e – dall’altra – rafforzi l’attenzione verso le colleghe e i colleghi che già lavorano in banca, ricercando soluzioni che sappiano rendere positivi i possibili cambiamenti.

La condivisa centralità del contratto collettivo nazionale di lavoro ha trovato concreta testimonianza negli accordi di percorso che hanno garantito l’applicazione del ccnl 31 marzo 2015 fino alla definizione dell’Accordo di rinnovo e la saldatura tra gli stessi, nonché nella conferma degli assetti contrattuali definiti negli accordi di settore, nell’ambito di un consolidato sistema di relazioni sindacali coerente alle esigenze, delle lavoratrici, dei lavoratori, delle imprese e delle Parti stipulanti.

Il negoziato sul rinnovo del contratto nazionale di lavoro è stato quindi orientato a definire un Accordo idoneo a rafforzare il “patto sociale”, valorizzando e tutelando le persone, anche in una prospettiva di inclusione sociale con particolare attenzione alla parità di genere e generazionale, individuando il punto di equilibrio sostenibile tra la tutela del potere di acquisto della retribuzione e gli equilibri economici delle banche, nonché ricercando, nel contempo, misure sostenibili di flessibilità e competitività per le imprese, che rappresentano requisiti necessari affinché l’industria bancaria continui a svolgere efficacemente il proprio ruolo di sostegno all’economia.

Particolare attenzione ha rivestito il tema dell’innovazione tecnologica e dei relativi impatti sul settore, considerata la sua trasversalità rispetto a molte delle materie oggetto del rinnovo, e fattore determinante per assicurare la competitività delle banche e la loro capacità di risposta alle mutate esigenze della clientela.

Il presente contratto nazionale di lavoro rappresenta un ulteriore elemento della consolidata esperienza positiva di relazioni sindacali nel settore, realizzato in continuità con il raggiungimento anche di altre recenti importanti intese su tematiche di rilievo quali le politiche commerciali e l’organizzazione del lavoro, con l’Accordo 8 febbraio 2017, la disciplina in materia di libertà sindacali, con l’Accordo 25 febbraio 2019, e la Dichiarazione congiunta in materia di molestie e violenze di genere sui luoghi di lavoro del 12 febbraio 2019.

Tale modello di confronto ha trovato successiva, ulteriore conferma nel periodo intercorrente tra l’Accordo di rinnovo e la definizione del testo coordinato, caratterizzato dalla diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19, in cui le stesse Parti stipulanti il contratto nazionale di lavoro hanno individuato le misure necessarie alla prioritaria salvaguardia della salute e sicurezza delle persone (dipendenti e clienti), anche avvalendosi delle novità introdotte dall’Accordo di rinnovo e hanno consentito la continuità nei servizi bancari, finanziari e assicurativi in sicurezza – come previsto dai provvedimenti normativi tempo per tempo adottati dalle competenti autorità – in ragione del ruolo di infrastruttura strategica per il Paese, garantendo l’importante sostegno all’economia delle famiglie, dei territori e delle imprese, colpite dagli effetti anche sociali dell’emergenza sanitaria e che al momento della sottoscrizione del contratto nazionale si trova a fronteggiare una straordinaria emergenza internazionale connessa ai drammatici eventi bellici.

***

Il presente contratto collettivo nazionale di lavoro per i quadri direttivi e le aree professionali – che costituisce una normazione unitaria e inscindibile – è strutturato in una parte generale, comune alle diverse componenti professionali, ed in due distinte discipline dedicate alle rispettive specificità.

Le imprese cui si applica il presente contratto sono quelle indicate nell’elenco allegato (all. n. 1).

L’ABI si impegna a fornire alle organizzazioni sindacali stipulanti l’elenco aggiornato delle imprese destinatarie del contratto stesso, nonché le successive variazioni.

Premessa
PARTE GENERALE
Capitolo I - Area contrattuale
Art. 1 - Ambito di applicazione del contratto
Art. 2 - Attività che richiedono specifiche regolamentazioni
Art. 3 - Attività complementari e/o accessorie appaltabili
Art. 4 - Insourcing
Art. 5 - Nozione di controllo 
Capitolo II - Sistema di relazioni sindacali
Premessa
Art. 6 - Assetti della contrattazione collettiva – Decorrenze e scadenze
Art. 7 - Procedure per il rinnovo del contratto nazionale
Art. 8 - Apposito elemento della retribuzione
Art. 9 - Comitato nazionale bilaterale e paritetico sull'impatto delle nuove tecnologie/digitalizzazione nell'industria bancaria
Art. 10 - Osservatorio nazionale
Art. 11 - Osservatorio nazionale sulla produttività
Art. 12 - Conciliazione delle controversie individuali di lavoro e arbitrato
Art. 13 - Incontro annuale
Art. 14 - Incontri semestrali
Art. 15 - Commissione nazionale sulle pari opportunità
Art. 16 - Pari opportunità
Art. 17 - Commissione politiche per l'inclusione
Art. 18 - Organismo paritetico sulla formazione
Art. 19 - Ristrutturazioni e/o riorganizzazioni – Trasferimenti di azienda
Art. 20 - Distacco del personale
Art. 21 - Appalti
Art. 22 - Occupazione
Art. 23 - Confronto a livello di gruppo
Art. 24 - Relazioni sindacali di gruppo
Art. 25 - Procedura in tema di orari di lavoro
Art. 26 - Nozione di unità produttiva e organismi sindacali aziendali
Art. 27 - Nuove flessibilità e normative obsolete
Art. 28 - Impegni delle Parti
Art. 29 - Dichiarazione delle Parti
Capitolo III - Contrattazione di secondo livello
Art. 30 - Decorrenza e procedura di rinnovo – Materie demandate
Art. 31 - Efficacia dei contratti di secondo livello
Art. 32 - Rapporti fra il contratto nazionale e le normative preesistenti – Controversie collettive aziendali
Capitolo IV - Politiche attive per l'occupazione
Art. 33 - Impegni per l'occupazione
Art. 34 - Fondo per l'occupazione
Art. 35 - Apprendistato professionalizzante
Art. 36 - Somministrazione di lavoro
Art. 37 - Lavoro a tempo parziale
Art. 38 - Telelavoro
Art. 39 - Lavoro agile
Art. 40 - Periodo di prova
Capitolo V - Doveri e diritti del personale – Provvedimenti disciplinari
Art. 41 - Obblighi delle Parti
Art. 42 - Servizio di cassa e gestione di valori
Art. 43 - Reperibilità e intervento
Art. 44 - Disconnessione
Art. 45 - Lavoratrice/lavoratore sottoposto a procedimento penale
Art. 46 - Tutele per fatti commessi nell'esercizio delle funzioni
Art. 47 - Responsabilità civile verso terzi
Art. 48 - Provvedimenti disciplinari
Capitolo VI - Trattamento economico
Art. 49 - Tabelle retributive e struttura della retribuzione
Art. 50 - Tredicesima mensilità
Art. 51 - Premio aziendale
Art. 52 - Indennità modali
Art. 53 - Buono pasto
Art. 54 - Sistema incentivante
Art. 55 - Premio variabile di risultato sostitutivo del premio aziendale e del sistema incentivante
Art. 56 - Politiche commerciali
Capitolo VII - Riposo settimanale, festività e ferie
Art. 57 - Riposo settimanale – Festività – Semifestività
Art. 58 - Ferie
Art. 59 - Permessi per ex festività
Capitolo VIII - Politiche sociali e di salute e sicurezza
Premessa
Art. 60 - Permessi per motivi personali o familiari – Aspettativa non retribuita – Congedo matrimoniale
Art. 61 - Banca del tempo
Art. 62 - Malattie e infortuni
Art. 63 - Maternità e Paternità
Art. 64 - Obblighi di leva
Art. 65 - Lavoratrici/lavoratori studenti
Art. 66 - Borse di studio
Art. 67 - Assistenza sanitaria
Art. 68 - Long term care
Art. 69 - Modalità di attuazione dell'orario di lavoro extra standard nei casi di disagio sociale
Art. 70 - Videoterminali
Art. 71 - Pausa per addetti ai centralini
Art. 72 - Indennità per centralinisti non vedenti
Art. 73 - Iniziative sociali
Capitolo IX - Missioni
Art. 74 - Missioni (Italia ed Estero)
Capitolo X - Addestramento – Formazione – Criteri di sviluppo professionale e di carriera – Valutazione della lavoratrice/lavoratore
Art. 75 - Addestramento
Art. 76 - Formazione
Art. 77 - Formazione, innovazione tecnologica e bilateralità
Art. 78 - Sviluppo professionale e di carriera
Art. 79 - Criteri di valutazione professionale
Art. 80 - Valutazione della lavoratrice/lavoratore
Art. 81 - Coinvolgimento sindacale
Capitolo XI - Risoluzione del rapporto di lavoro
Art. 82 - Cause di risoluzione – Attestato di servizio
Art. 83 - Preavviso
Art. 84 - Dimissioni
Art. 85 - Contestazioni
Art. 86 - Trattamento di fine rapporto
PARTE SPECIALE – QUADRI DIRETTIVI
Capitolo XII - Quadri direttivi
Art. 87 - Definizione e inquadramento
Art. 88 - Fungibilità – Sostituzioni
Art. 89 - Trattamento economico
Art. 90 - Scatti di anzianità
Art. 91 - Formazione e sviluppo professionale
Art. 92 - Prestazione lavorativa
Art. 93 - Trasferimenti
Art. 94 - Legge n. 223/1991
PARTE SPECIALE – AREE PROFESSIONALI
Capitolo XIII - Aree professionali
Art. 95 - Inquadramento del personale
Art. 96 - Area unificata (ex 1ª e 2ª area professionale)
Art. 97 - 3ª Area professionale
Art. 98 - Trattamento economico
Art. 99 - Scatti di anzianità
Art. 100 - Sviluppo professionale
Art. 101 - Rotazioni
Art. 102 - Sostituzioni
Art. 103 - Retribuzione in caso di inquadramento superiore
Art. 104 - Orario settimanale
Art. 105 - Orario giornaliero
Art. 106 - Turni
Art. 107 - Orario di sportello
Art. 108 - Intervallo
Art. 109 - Orario multiperiodale
Art. 110 - Banca delle ore – Lavoro straordinario
Art. 111 - Riposo settimanale – Prestazioni in giorni festivi infrasettimanali e nelle semifestività
Art. 112 - Flessibilità individuali
Art. 113 - Ausiliari – Vigilanza e custodia
Art. 114 - Automatismi
Art. 115 - Trasferimenti
ALLEGATI E APPENDICI
Allegato n. 1 - Elenco delle imprese cui si applica il contratto collettivo nazionale di lavoro
Allegato n. 2 - Tabelle economiche
Allegato n. 3 - Indennità e compensi vari
Allegato n. 4 - Concorso spese tranviarie
Allegato n. 5 - Indennità di rischio
Allegato n. 6 - Preavviso
Allegato n. 7 - Missioni e diarie
Allegato n. 8 - Apprendistato professionalizzante
Allegato n. 9 - Il tutore aziendale
Appendice n. 1 - Protocollo d'intesa per disciplinare i passaggi da normative collettive diverse a quella nazionale e complementare del credito
Appendice n. 2 - Contributo di solidarietà generazionale
Appendice n. 3 - Enbicredito
Appendice n. 4 - Verbale di accordo in tema di conciliazione dei tempi di vita e lavoro, pari opportunità e responsabilità sociale d'impresa – Verbale di accordo in tema di fruizione oraria dei congedi parentali
Appendice n. 5 - Trattamento di fine rapporto e previdenza
Appendice n. 6 - Fondo nazionale del settore del credito per progetti di solidarietà
Appendice n. 7 - Protocollo sullo sviluppo sostenibile e compatibile del sistema bancario
Appendice n. 8 - Dichiarazione congiunta delle Parti sociali europee del settore bancario sulla formazione continua del dicembre 2002
Appendice n. 9 - Dichiarazione congiunta delle Parti sociali europee del settore bancario sulla responsabilità sociale d'impresa del gennaio 2014
Appendice n. 10 - Fondo nazionale per il sostegno dell'occupazione nel settore del credito (F.O.C.) – Regolamento e altri accordi
Appendice n. 11 - Accordo quadro sugli assetti contrattuali – Regole per un contratto sostenibile
Appendice n. 12 - Accordo nazionale su politiche commerciali e organizzazione del lavoro – Regolamento della Commissione nazionale
Appendice n. 13 - Verbale di accordo sul congedo per le donne vittime di violenze di genere – Dichiarazione congiunta in materia di molestie e violenze di genere sui luoghi di lavoro
Dichiarazione delle Organizzazioni Sindacali Fabi, First-Cisl, Fisac-Cgil, Uilca, Unità Sindacale Falcri Silcea Sinfub
DOCUMENTAZIONE
- Fondo di solidarietà del personale del credito – Verbale di accordo 12 febbraio 2005
- Fondo di solidarietà del personale del credito – Verbale di accordo 12 febbraio 2005
- Verbale di riunione sul tema dell'occupazione e per il rilancio del Fondo di solidarietà del settore 20 giugno 2007
- Protocollo in tema di mercato del lavoro e occupazione 16 dicembre 2009
- Avviso comune per favorire l'utilizzo di risorse del Fondo di solidarietà per finalità formative 16 dicembre 2009
- Fondo di solidarietà per la riconversione e riqualificazione professionale, per il sostegno dell'occupazione e del reddito del personale del credito – Accordo quadro 8 luglio 2011
- Verbale di accordo 20 ottobre 2011 (Fondo di solidarietà)
- Verbale di accordo interpretativo 12 gennaio 2012 (Fondo di solidarietà)
- Adeguamento del Fondo di solidarietà per la riconversione e riqualificazione professionale, per il sostegno dell'occupazione e del reddito del personale del credito alla legge 28 giugno 2012, n. 92 – Verbale di accordo 20 dicembre 2013
- Decreto 28 luglio 2014 – Fondo di solidarietà per la riconversione e riqualificazione professionale, per il sostegno dell'occupazione e del reddito del personale del credito, ai sensi dell'articolo 3 della legge 28 giugno 2012, n. 92 (Decreto n. 83486)
- Verbale di accordo del 20 marzo 2017 – Modifiche/integrazioni al Regolamento del Fondo di solidarietà del personale del credito
– Prestazioni ordinarie
- Decreto 26 luglio 2017 – Modifiche al Decreto n. 83486 del 28 luglio 2014, relativo al Fondo di solidarietà per la riconversione e riqualificazione professionale, per il sostegno dell'occupazione e del reddito del personale del credito (Decreto n. 99789)
- Convenzione per la fornitura di servizi di supporto alla ricollocazione professionale (Outplacement) 19 dicembre 2014
- Verbale di riunione 31 maggio 2001 (Casdic)
- Contratto collettivo nazionale di lavoro del 19 dicembre 1994 (ABI) – Estratto – Artt. da 117 a 121
- Contratto collettivo nazionale di lavoro del 19 dicembre 1994 (ACRI) – Estratto – Artt. 10, 12, 14, 45 e 132
- Contratto collettivo nazionale di lavoro del 16 giugno 1995 (ACRI) – Estratto – Art. 89
- Contratto collettivo nazionale di lavoro del 31 marzo 2015 (ABI) – Estratto – Artt. 35, comma 16, 91, 92 e 97, comma 1; allegati nn. 6 e 7
Indice analitico del contratto collettivo nazionale di lavoro
Documenti



Ti potrebbe interessare anche