Il mercato secondario dei prestiti bancari


Opportunità e sviluppo delle loan sales e gestione efficiente del portafoglio crediti

Autore: Brunella Bruno

Editore
Bancaria Editrice
Anno
2004
Pagine
134
ISBN
88-449-0313-X
Disponibilità
Disponibile
Prezzo Copertina € 15,00
IVA assolta dall'editore

Opportunità e sviluppo delle loan sales e gestione efficiente del portafoglio crediti




 

L`utilizzo di strumenti di finanza strutturata, quali la cartolarizzazione e i derivati creditizi, hanno contribuito nel corso degli ultimi anni a dare più slancio e vigore al mercato dei prestiti bancari, rendendo possibile la trasformazione di attività illiquide in strumenti negoziabili. Accanto a tali tecniche, si sono affermate all`estero le loan sales, che permettono la negoziazione dei prestiti sotto varie forme e modalità, senza ricorrere all`emissione di titoli.
Anche in Italia esistono le condizioni per lo sviluppo di un mercato secondario dei prestiti bancari, condizioni stimolate ultimamente dall`introduzione della legge sulla securitization e dall`attenzione posta dalle banche alle tematiche del risk management, per il quale tale mercato può diventare uno strumento di gestione dinamica del portafoglio crediti.
Il volume si pone l`obiettivo di far conoscere le caratteristiche tecniche e le opportunità del trasferimento dei prestiti mediante loan sales, sia riguardo alla situazione italiana sia a quella statunitense, dove le loan sales si collocano in un contesto finanziario più evoluto, in cui operano da tempo associazioni volte a standardizzare e uniformare le procedure di negoziazione e regolamento. La prima parte del lavoro indaga le ragioni teoriche e le motivazioni economiche alla base delle loan sales, descrivendo le forme contrattuali tipiche. Segue un`analisi della struttura e della modalità di funzionamento del mercato secondario dei prestiti statunitense ed europeo.
La seconda parte è dedicata alle condizioni e alle prospettive di sviluppo in Italia, investigando gli effetti della tecnica delle loan sales sull`attività bancaria tradizionale e sui partecipanti al mercato dei prestiti: originator, prenditori di fondi e investitori istituzionali. L`impatto innovativo delle loan sales investe anche le politiche di gestione del rischio di credito, in quanto tali strumenti rappresentano una variabile rilevante ai fini delle possibilità di diversificazione del portafoglio impieghi. A riguardo si presenta quindi un`interessante applicazione per la costruzione di portafogli efficienti.
 

1. DEFINIZIONE E FUNZIONI DELL`ATTIVITÀ DI TRASFERIMENTO DEI PRESTITI
1.1 Premessa
1.2 Le loan sales: definizione e forme contrattuali tipiche
1.3 Loan sales, cartolarizzazione e derivati creditizi: analogie e differenze
2. PRESUPPOSTI TEORICI DELLA NON NEGOZIABILITÀ DEI PRESTITI
2.1 Premessa
2.2 Il principio della non negoziabilità, dei prestiti e le ragioni dell'esistenza degli intermediari finanziari
2.3 Il principio della non negoziabilità dei prestiti e le ragioni dei controlli
3. PRESUPPOSTI TEORICI DELLE LOAN SALES
3.1 Premessa
3.2 Le motivazioni dettate dall'innovazione tecnologica
3.3 Le motivazioni dettate da contratti "incentive-compatible" e dall'effetto di segnalazione
3.4 Le motivazioni dettate dall`intensità dei controlli di vigilanza
3.5 Le motivazioni implicite nelle caratteristiche del settore e nel contesto economico
3.6 La ragion d`essere delle loan sales: sintesi
Appendice - Esemplificazione grafica del ricorso alle loan sales in presenza di vantaggi comparati
4. I MERCATI SECONDARI DEI PRESTITI NEGLI STATI UNITI E IN EUROPA
4.1 Il Bank Loan Sales Market statunitense
4.2 Il mercato secondario dei prestiti europeo: il ruolo della Loan Market Association
5. RIFLESSI DELLE LOAN SALES SULL`ATTIVITÀ BANCARIA TRADIZIONALE
5.1 Premessa
5.2 La disgregazione del processo di intermediazione creditizia
5.3 Implicazioni per i partecipanti al mercato secondario dei prestiti
6. EFFETTI DELLE LOAN SALES SUL PORTAFOGLIO CREDITI DELLA BANCA
6.1 Premessa
6.2 Il credit risk management
6.3 Le loan sales nella politica di gestione del portafoglio crediti
6.4 Un esempio di ricorso alle loan sales per la costruzione di portafogli efficienti
Appendice - La costruzione della frontiera efficiente
7. LE POSSIBILITÀ DI SVILUPPO DI UN MERCATO SECONDARIO DEI PRESTITI IN ITALIA
7.1 Premessa
7.2 Stimoli e ostacoli allo sviluppo del mercato secondario dei prestiti
7.3 Considerazioni conclusive
8. BIBLIOGRAFIA



Ti potrebbe interessare anche