La crisi dei soggetti affidati tra legge fallimentare e nuovo Codice della Crisi nell’emergenza Covid-19


Corso in aula virtuale

In sintesi

Come l’attuale crisi generata dall’emergenza Covid-19 incide sulla gestione delle procedure concorsuali e stragiudiziali in corso per la gestione della crisi d'impresa, dopo il rinvio dell'entrata in vigore di alcune norme del nuovo Codice della Crisi. Un corso per farsi trovare pronti all'appuntamento con la Riforma e nel contempo gestire la transizione.

Il corso fa parte del "Percorso Formativo Esperto nella prevenzione e gestione del credito deteriorato"

Target

Responsabili monitoraggio qualità credito, responsabili e specialisti dell'area credito, analisti qualità credito, responsabili e specialisti dell'area legale.

Data
19/20 maggio 2020
Sede

Aula virtuale, attraverso piattaforma dedicata, con possibilità di interazione real time con i docenti

Anno
2020
Prezzo
€ 1.700,00
Prezzo Associato ABI
€ 1.400,00
IVA esclusa 22%
 
Richiedi informazioni

19/05/2020
20/05/2020
*Prezzo associato ABI

L’attuale crisi generata dall’emergenza Covid-19 incide profondamente sulla timeline implementativa del nuovo Codice della Crisi  e sulla gestione delle procedure, concorsuali e non, in corso per la gestione della crisi dei soggetti fallibili.

Pertanto, è necessario rivedere gli approcci operativi e valutativi delle procedure in essere - ma il  contesto economico farà emergere situazioni di crisi che dovranno essere gestite con gli strumenti dell’attuale legge fallimentare, interpretando gli indirizzi della giurisprudenza consolidata - e adattare le scelte al nuovo contesto e alla decretazione d’urgenza.

Il tutto senza comunque dimenticare la necessità di conoscere le novità del Codice della Crisi e dell’Insolvenza, per essere pronti a gestire il salto operativo per le nuove procedure e contemporaneamente continuare a gestire quelle in corso con le regole della legge Fallimentare.

Le imprese fra continuità e crisi, nell’emergenza Covid-19

  • Le caratteristiche della crisi nell’attuale contesto derivante dal Covid-19: le criticità derivanti dalla congiuntura economica negativa originata dalla pandemia e dal fermo delle  attività
  • Il concetto di continuità aziendale dal pdv aziendalistico

Crisi d’impresa e procedure concorsuali nel contesto del Covid-19: un quadro d’insieme

  • Il differimento dell’entrata in vigore del Codice della Crisi: cosa è già in vigore e cosa occorre monitorare
  • La gestione delle procedure concorsuali pendenti alla data di entrata in vigore del Decreto
  • Improcedibilità delle istanze di fallimento depositate nella fase più acuta dell’emergenza
  • Come gestire gli accordi di ristrutturazione in questa fase

I mezzi della composizione della crisi individuati dalla legge fallimentare

  • La crisi irreversibile dell’impresa: identificazione dei soggetti “fallibili” e conseguenze del fallimento della società sulla posizione giuridica dei soci
  • La minimizzazione dei rischi di natura legale

Le problematiche con i piani di ristrutturazione ex 67 e 182 bis, convenzioni in moratoria e concordato in continuità aziendale

  • Brevi richiami delle novità normative e raccordo con la decretazione d’urgenza Covdi-19
  • La valutazione dei piani a corredo e problematiche connesse
  • L’accordo di ristrutturazione con gli intermediari finanziari: contenuti, condizioni, effetti, iter procedurali
  • La convenzione di moratoria con le banche: natura dell’istituto, contenuti e procedura; attestazione dell’esperto nella convenzione di moratoria
  • Il concordato in continuità aziendale: la valutazione del piano e le problematiche connesse alla gestione delle garanzie e dell’operatività ordinaria, con gli errori da non commettere+
  • La “tutela” delle banche non aderenti ad accordi di ristrutturazione e convenzioni di moratoria – le modifiche alla legge fallimentare nel D.L. 59/2016

  L’erogazione di nuova finanza a imprese in crisi alla luce del Decreto “Liquidità” e delle garanzie pubbliche ivi previste

  • La gestione della finanza ponte e delle garanzie sia in essere che nuove
  • La minimizzazione dei rischi legali connessi alla concessione abusiva di credito e reati di bancarotta

Le problematiche legate ai contratti in esecuzione:

  • La gestione dei rapporti di conto corrente
  • Le problematiche sui contratti autoliquidanti e a revoca in essere e i recenti indirizzi giurisprudenziali
  • La risoluzione dei contratti in essere: aspetti procedurali
  • La sospensione dei contratti
  • L’operatività con i garanti della posizione e le problematiche con la ricerca di nuove garanzie

La gestione della crisi nel nuovo Codice della Crisi e dell’Insolvenza

  • Nozione, definizione ed indicatori della crisi nel nuovo Codice
  • Gli assetti organizzativi e le responsabilità negli enti societari: cosa cambia e quali gli impatti sulla gestione del rapporto affidato
  • Le procedure di allerta e gli obblighi di segnalazione

Gli strumenti stragiudiziali di gestione della crisi

  • La novità dei piani attestati di risanamento: un approccio di best practice per la gestione del rapporto creditizio
  • Gli accordi di ristrutturazione agevolati e ad efficacia estesa: implicazioni operative
  • Le convenzioni di moratoria: come cambiano rispetto alla Legge Fallimentare
  • La nuova struttura del concordato preventivo      

Dal fallimento alla liquidazione giudiziale: la gestione della procedura e le novità in tema di azioni revocatorie, risarcitorie e di responsabilità

  • La disciplina del sovraindebitamento nel Codice della Crisi e nell’emergenza da pandemia
  • Inquadramento, finalità e linee generali
  • La gestione delle posizioni a seguito del Covid-19
  • Presupposti soggettivi di ammissibilità e nozione di sovraindebitamento
  • Gli attori della procedura
  • Come cambia l’operatività bancaria
  • I rapporti con l’OCC e il professionista

Elisa Isacco
e.isacco@abiservizi.it
06.6767.517