La gestione del debito pubblico in Italia


Obiettivi e tecniche di emissione dei titoli di Stato dagli anni Settanta ai giorni dell`euro

Autore: Giandomenico Scarpelli

Editore
Edibank
Anno
2001
Pagine
136
ISBN
88-449-0284-2
Disponibilità
Disponibile
Prezzo Copertina € 15,00
IVA assolta dall'editore

Quali sono le strategie di gestione del debito pubblico in Italia? Perché lo Stato si indebita con determinati titoli e non con altri? Perché le emissioni di Cct, Bot, Btp, ecc. avvengono con tecniche di un certo tipo? Quali sono gli obiettivi e le modalità degli interventi che vengono effettuati sui titoli in circolazione?
Sono queste le principali domande a cui vuole rispondere il volume, dedicato al tema del debito pubblico, ossia alla normativa e alle modalità di emissione, di collocamen-to e di circolazione dei tanto noti e diffusi titoli di Stato italiani.
Dopo avere introdotto le problematiche generali sul debito pubblico (quali fattori determinano il costo dell`indebitamento e quali obiettivi e strumenti ha a disposizio-ne il debt manager per la riduzione di tale onere), l`Autore - che vanta una lunga espe-rienza nel settore - incentra l`analisi della situazione italiana sui seguenti aspetti:

  • viene effettuata innanzitutto una particolareggiata ricostruzione di carattere storico, che parte dagli anni Settanta, periodo nel quale esplode il problema in esame, e arriva fino ai giorni nostri, in cui una delle principali innovazioni è rappresentata dall`introduzione dell'euro;
  • viene poi delineato il quadro normativo che regola le emissioni dei titoli di Stato;
  • vengono descritte le modalità attraverso le quali avvengono i collocamenti sul mer-cato primario nazionale e internazionale: scelta dei prestiti, calendario e annuncio delle emissioni, aste, ecc.;
  • vengono analizzati infine i possibili interventi sul mercato secondario, finalizzati a minimizzare il costo dei debito (rimborsi anticipati, trasformazioni di titoli e di scadenze).
Completano il volume un`interessante tavola cronologica riportante i principali avve-nimenti che hanno riguardato la gestione del debito pubblico dal 1975 ad oggi, non-ché una ricca bibliografia sull`argomento.

1. LA GESTIONE DEL DEBITO PUBBLICO: OBIETTIVI E STRUMENTI
1.1 L' obiettivo finale dello Stato debitore: il costo minimo dell`indebitamento
1.2 I fattori che determinano il costo del debito
1.3 Gli strumenti di gestione del debito pubblico
1.4 I criteri di manovra degli strumenti
2. LA GESTIONE DEL DEBITO PUBBLICO IN ITALIA NEGLI ULTIMI ANNI
"2.1 La gestione del debito pubblico di fronte al deterioramento dei bilancio negli anni Settanta
2.2 Il ""divorzio""
2.3 La politica di allungamento della vita media del debito: Cct, Cte e Ctr
2.4 Il ritorno al tasso fisso e la diversificazione dell`offerta nella seconda metà degli anni Ottanta
2.5 La fine dell' esenzione fiscale
2.6 Il ""caso Cct""
2.7 La diversificazione per valuta e la liberalizzazione dei movimenti di capitale
2.8 Le modifiche alle tecniche di collocamento
2.9 L' istituzione dell' Mts
2.10 La situazione all' inizio degli anni Novanta e la crisi del 1992
2.11 Dall' avvio del risanamento alla ridenominazione in euro
2.12 Il debito pubblico italiano in Eurolandia: risultati raggiunti, problemi e prospettive"
3. LE NORME SULLE EMISSIONI: LIMITI ALL`INDEBITAMENTO E TIPOLOGIA DEI TITOLI
3.1 Le norme sui limiti quantitativi all' indebitamento
3.2 Le norme sulla tipologia dei titoli
4. LA GESTIONE DEL DEBITO PUBBLICO SUL MERCATO PRIMARIO
4.1 La scelta dei prestiti e delle quantità da offrire
4.2 Il calendario delle emissioni sul mercato interno
4.3 L' annuncio delle emissioni sul mercato interno
4.4 L' asta: i presupposti normativi
4.5 L' asta: lo svolgimento
4.6 I collocamenti supplementari riservati agli specialisti
4.7. La verbalizzazione dei risultati
4.8 Il regolamento
4.9 Il collocamento dei prestiti sul mercato internazionale
5. LA GESTIONE DEL DEBITO PUBBLICO SUL MERCATO SECONDARIO
"5.1 Le ristrutturazioni del debito in circolazione
5.2 Le operazioni di ammortamento del debito
5.3 Gli interventi del Tesoro sul mercato secondario ex Testo Unico della Finanza
5.4 Gli interventi ex art. 48, legge n. 489 del 1999"
6. SCHEDA CRONOLOGICA DEI PRINCIPALI AVVENIMENTI RELATIVI ALLA GESTIONE DEL DEBITO PUBBLICO
7. BIBLIOGRAFIA



Ti potrebbe interessare anche